.
Annunci online

  stagistaallaribalta [ Stagista alla ribalta…finirà a fare caffè e fotocopie…chi lo sa? ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Lalla
sg woody allen
pierpaolo
zia giansi
Stefano B
marianna
champions
agnese
daphne

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


13 dicembre 2007

2007...ricordi, verità, incertezze....

Ehhh s'avvicina anche per questo anno il fatidico capodanno, che tralasciamo lo stress del che famo e dove 'namo e soprattutto con chi lo passamo...però un pochetto te fà pure pensare a come è stato questo benedetto 2007.
Nella classifica dell'anno bisogna mettere tutto bello e brutto quindi ecco a voi.

  • Torino, la classe di Editing, la miglior coinquilina che potesse capitarmi.
  • Salutare gli amici di una città, trovare nuovi e anche vecchi amici in una nuova cittài, dover salutare anche questi per ritornare indietro.
  • Abitare da sola.
  • Trovare la proprio strada...forse.
  • I telefilm in lingua originale.
  • Vedere che quando uno ha bisogno anche le persone più insospettabili, ti danno una spalla. Ma altri di cui si era certi si defilano un po'.
  • Il cuore spezzato e calpestato, poi ripreso e ricostruito piano piano.
  • Le cene da Giansi, a base di chiacchere martini e buona cucina.
  • La vita "intrecciosa" come una soap...
  • Provare a rientrare nelle proprio camicie.
  • Il Martini, rigorosamente rosso (ma se proprio non se può se fà pure col bianco, non siamo mica schizzinosi), testimone immancabile di tutto questo anno.
Tanti cari saluti Gnappa




permalink | inviato da Gnappa83 il 13/12/2007 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre        gennaio

La frase di questi tempi

"Come gli adesivi che si staccano Lascio che le cose ora succedano Quante circostanze si riattivano Fuori dai circuiti della volontà. Come il vento gioca con la plastica Vedo trasportata la mia dignità. Oggi tradisco la stabilità Senza attenuanti e nessuna pietà. Oggi il mio passato mi ricorda che Io non so sfuggirti senza fingere. E che non posso sentirmi libero Dalla tua corda, dal tuo patibolo. E un’altra volta mi avvicinerò Alla tua bocca mi avvicinerò E un’altra volta mi avvelenerò Del tuo veleno mi avvelenerò."

((Subsonica - Veleno)